Anna Rosaria Castellaneta

Curriculum Vitae

Salve a tutti, mi presento:
Mi chiamo Anna Castellaneta e sono un’archeologa libera professionista, fiera e felice di lavorare nel mio territorio. Sono alla mia prima esperienza “politica” di discesa in campo in elezioni amministrative, ma chi mi conosce sa che provengo da una tradizione familiare che affonda le sue radici nell’attivismo politico antifascista del nonno materno che si rifiutò di indossare la “camicia nera”; e di questo gliene sarò eternamente grata.
Onorata di essere stata chiamata a far parte della lista Polis Futura, ne condivido in pieno ogni parola del programma politico; il mio impegno avrà comunque un’attenzione speciale su un tema a me molto caro e per cui da sempre combatto ogni giorno: la parità di genere nel mondo del lavoro e il sostegno alle mamme lavoratrici!
Lavoro in un “mondo” che da sempre è prerogativa maschile, i cantieri edili! Non importa quanti anni hai passato a studiare, quanta terra “hai mangiato”, resti pur sempre una donna che dovrebbe stare a casa piuttosto che passare intere giornate a “seguire e difendere” il nostro patrimonio storico e archeologico affinché non venga irrimediabilmente distrutto! Oppure, se decidi che ad un certo punto della tua vita sarebbe bello diventare mamma, finisci per essere relegata davanti ad una scrivania vuota a vivere quello che oggi viene indicato con il termine “mobbing”! Ma io ho guardato avanti, sono andata oltre “i confini” che una società maschilista e misogina voleva impormi. Ho guardato avanti e ho visto i miei “orizzonti”: sono diventata madre, mi sono laureata, ed ora fieramente lavoro in un mondo fatto da tanti uomini che mi portano rispetto come donna e come archeologa! E bisogna lavorarci molto su questo! Io sono stata fortunata, perché “puntando alla luna” non ho “guardato il dito”, il mio sguardo è stato sempre fisso sui miei obiettivi: ma non tutte hanno la stessa forza che ho avuto io. Ed è a queste donne che io affiancherò la mia personale esperienza di vita, di professionista, di donna e di madre, affinchè nessuna resti indietro o rinunci ad essere se stessa, nessuna!
Ma non ho dimenticato la mia “Lucera” che amo infinitamente: come “professionista dei beni culturali” comprendo come il futuro di questa città è strettamente legato a tutto ciò che la Storia (quella con la Esse maiuscola) ci ha lasciato, la sua Grande e Straordinaria Bellezza! E lì che dobbiamo porre i nostri maggiori investimenti di natura economica, intellettuale e umana, una vera e propria “fucina” di idee e progetti da rendere subito spendibili per creare ricchezza e lavoro! Ho viaggiato per andare a vedere con i miei occhi come si “può fare”! E “si può fare”!
Polis Futura si è armata di grandi menti con grande voglia di fare! Ed il mio impegno politico ed amministrativo sarà il braccio armato quotidiano!

Torna in alto