OPERE PUBBLICHE & URBANISTICA

Nonostante il Comune di Lucera attraversi da anni una situazione di crisi finanziaria, dal 2014 sono stati intercettati circa cinquanta milioni di euro di finanziamenti regionali e statali. Questo è l’unico strumento oggi concretamente a disposizione del Comune di Lucera per realizzare importanti Opere Pubbliche. Fino al 2014 le Opere Pubbliche venivano prevalentemente finanziati con mutui, le cui rate oggi pesano come macigni sul bilancio comunale e quei debiti contratti in passato hanno contribuito in maniera determinate all’attuale dissesto dell’Ente. In attesa della pubblicazione dei nuovi Bandi, l’Amministrazione Comunale dovrà gestire le fasi realizzative delle numerose opere già finanziate e non ancora avviate. Di seguito si riportano quelle più importanti.

MESSA IN SICUREZZA DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI

  • Adeguamento sismico dell’istituto scolastico Tommasone – finanziamento di 2.500.000,00 € ottenuto dalla regione puglia – sezione del suolo e rischio sismico in data 16/01/2018;
  • Adeguamento sismico della scuola materna Margherita di Savoia – finanziamento di 365.000,00 € ottenuto dalla regione puglia in data 16/04/2020;
  • Adeguamento e adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da covid – 19 ottenuto dal MIUR in data 07/07/2020;
  • Efficientamento energetico, adeguamento normativo e valorizzazione della scuola materna ex GIL, Lombardo Radice e sede del Giudice di Pace – finanziamento di 4.800.000,00 € ottenuto nel 2019 dalla regione puglia por fesr asse prioritario iv “energia sostenibile e qualità della vita”;
  • Adeguamenti alla normativa antincendio finalizzati all’ottenimento dei Certificati di Prevenzione Incendi degli istituti scolastici Dante Alighieri, Lombardo Radice, Bozzini – Fasani in zona 167 – finanziamento di 170.000,00 € ottenuto dal MIUR in data 13/02/2019;
  • Esecuzione indagini sui solai e controsoffitti degli istituti scolastici Bozzini – Fasani in zona 167, Dante Alighieri, scuola materna ex GIL, scuola in via Pasubio – finanziamento di 28.000,00 € ottenuto dal MIUR nel 2020 ;
  • Realizzazione della palestra e riqualificazione aree esterne della scuola Bozzini – Fasani in zona 167 – finanziamento di 2.000.000,00 € ottenuto dalla regione puglia in data 18/10/2017.

BENI CULTURALI

Il ruolo centrale della nostra città all’interno della Capitanata, le sue bellezze naturali ed artistiche e la sua storia non possono prescindere dalla costituzione di una rete con i comuni limitrofi al fine di rilanciare la vocazione turistica dell’intero territorio.

  • Dopo la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione artistica, LA FORTEZZA DI LUCERA verrà salvaguardata mediante opere di restauro e riqualificazione finanziate dalla Regione Puglia,dal CIS Capitanata e dal MIBACT per un totale di 10.000.000,00 €; inoltre la stessa verrà integrata in un articolato piano di valorizzazione, da realizzarsi mediante il rifacimento di Viale Castello.
  • Ai lavori, in corso d’opera, di risanamento del versante collinare zona Castello – I STRALCIO, si aggiungeranno altre OPERE DI CONSOLIDAMENTO DELLO STESSO ( II STRALCIO) finanziati dalla Regione Puglia per un totale di 4.500.000,00 € le quali permetteranno di rendere tali aree finalmente fruibili, mediante la realizzazione di piste da ciclo-cross e trekking ed aree fitnes
  • Saranno eseguiti INTERVENTI DI VALORIZZAZIONE E FRUIZIONE DELL’ANFITEATRO AUGUSTEO al fine di rilanciare e dare una più ampia visibilità all’Anfiteatro, quale presidio culturale di rilevanza internazionale; i lavori saranno cofinanziati dal Comune di Lucera e dal FAI per un importo totale di 45.000,00 €;
  • Grazie ad un finanziamento della Regione Puglia di 880.000,00 €, ottenuto in data 26/02/2018, la BIBLIOTECA COMUNALE sarà oggetto di interventi di valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale al fine di offrire servizi innovativi per la promozione della lettura e della cultura e di costituire un presidio di partecipazione e coesione culturale della comunità attraverso il progetto del c.d. Community Library;

RIGENERAZIONE URBANA DELLA 167

Il Comune di Lucera, in data 11/06/2017 ha presentato la candidatura al “Bando pubblico per la selezione delle Aree Urbane e per l’individuazione delle Autorità Urbane prevista dall’asse prioritario XII finanziato dal POR FESR 2014-2020, azione 12.1 – Sviluppo urbano sostenibile”, puntando ad ottenere un finanziamento, fino a un massimo di 3.5 milioni di euro, da impiegare per attuare una Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile. Tale strategia, già condivisa dal partenariato sociale e dagli operatori economici, è stata elaborata a conclusione di un lungo processo partecipativo con diversi incontri sul tema della rigenerazione urbana. Sulla base di quanto emerso da questa serie di incontri è stato delineato l’ambito territoriale di intervento costituito dalla zona 167 e dalla porzione marginale del centro storico che
fa riferimento a Porta Foggia. In data 11/06/2018 è stata approvata dal Dipartimento Qualità Urbana della Regione Puglia la graduatoria in cui è risultata ammessa la candidatura del Comune di Lucera per un importo pari a 3.500.000,00 €; grazie a questi fondi nei prossimi mesi la zona 167 ed il centro storico saranno interessati dai seguenti lavori:

  • Realizzazione di un percorso pedonale sicuro di collegamento tra Via Ferrante e la intersezione con Via Raffaello e tra quest’ultima con Via Luca della Robbia;
  • Collegamento del quartiere 167 con la zona di Lucera 2 attraverso la realizzazione di un percorso pedonale di collegamento tra Viale Scarano e Viale Europa; Realizzazione di un percorso ciclo-pedonale di collegamento dalla zona INCOM, individuata dal centro commerciale, all’altezza di Viale Canova, fino alla stazione centrale ferroviaria;
  • Demolizione e ricostruzione delle scale in zona INCOM;
  • Riqualificazione di Via Luca della Robbia attraverso l’eliminazione delle problematiche riguardanti fenomeni di allagamento, miglioramento del microclima urbano attraverso la riduzione delle isole di calore, sviluppo della mobilità pedonale mediante il rifacimento dei marciapiedi ed incremento dell’accessibilità con eliminazione delle barriere architettoniche;
  • Riqualificazione area verde in Viale Michelangelo attraverso la creazione di un parco giochi e area sport, realizzazione area dog, sistemazione dei percorsi e delle aree di accesso, realizzazione di un impianto di irrigazione del verde pubblico, realizzazione di un impianto di raccolta acque meteoriche;
  • Ristrutturazione dell’ex Convento di Santa Caterina ubicato nel centro storico al fine di destinarlo a forme sperimentali di ERP e co-housing, UNICO intervento ubicato al di fuori della Zona 167 in quanto nella stessa zona non vi erano immobili di proprietà pubblica che potessero beneficiare del finanziamento.

INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO E LA QUALITA’ DEI CORPI IDRICI NEL CENTRO STORICO

La Città di Lucera ha una forte necessità di risolvere molteplici problemi legati alla rete della fogna bianca poiché con la sua estensione e pavimentazione impermeabile esistono enormi difficoltà di gestione delle acque sia all’interno del centro urbano sia nelle aree dei recapiti finali. Grazie ad un finanziamento di 1.085.000,00 € ottenuto dalla Regione Puglia – Sezione tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali- saranno eseguite opere di adeguamento dei recapiti finali di fogna bianca ed opere di realizzazione e miglioramento della qualità dei corpi idrici nelle seguenti vie del centro storico: Via Amendola, Via Carpentieri, Via Quaranta, Via De Nicastri, Via Giannone, Via Vitagliani, Vico percettore, Via Petrilli, Vico San Pardo, Via D’Auria, Piazza Oberdan, Via Del Buono, Via Longo, Piazza San Matteo. I lavori si prefiggono l’obiettivo specifico di tutela delle risorse idriche, al fine di garantire la disponibilità per gli usi civili e preservare le condizioni ambientali del territorio lucerino.

TRAFFICO E MOBILITÀ

E’ intenzione della Coalizione di aumentare la vivibilità della Città riducendo il traffico veicolare e l’inquinamento atmosferico da esso derivante, senza inibire l’accesso al Centro Storico da parte dei residenti, dei commercianti e degli avventori. Sarà possibile arrivare ovunque, ma verranno disincentivate le scorciatoie e gli attraversamenti del Centro Storico fini a sé stessi.

  • Estensione delle piste ciclabili in Città, anche con l’istituzione di velostazioni per biciclette elettriche, con l’obiettivo di creare linee preferenziali di comunicazione per la mobilità sostenibile.
  • Istituzione di aree di parcheggio a costi contenuti di immediata realizzazione da ubicarsi a ridosso del Centro Storico, quali ad esempio la riorganizzazione di Piazza del Popolo e la razionalizzazione dei parcheggi in Piazza Matteotti e in prossimità di Porta San Severo.
Torna in alto