PARTECIPAZIONE & INTEGRAZIONE

SERVIZI SOCIALI

  • Premesso che i Servizi Sociali e i Servizi alla Persona ricadono nelle competenze dell’AMBITO TERRITORIALE formato da una pluralità di Comuni e che le Politiche Sociali sono governate a livello Regionale, verranno confermate le iniziative già in atto di esclusiva competenza del Comune di Lucera riguardanti gli aiuti e i sussidi erogati con i proventi degli affitti dei terreni ex-ECA per l’assistenza ai cittadini più bisognosi attraverso l’istituzione del Banco Sociale Permanente.
  • Attivazione di un telefono-amico per gli anziani e le persone sole non autosufficienti: rivolgendosi a questo numero telefonico comunale gli utenti potranno richiedere il servizio di spesa a domicilio o il pagamento di bollette; il personale per espletare il servizio potrà essere reperito tra i percettori di reddito di cittadinanza inseriti nei progetti P.U.C.;

RAPPORTI CON LE ASSOCIAZIONI E LE RAPPRESENTANZE DELLA SOCIETA’, INTEGRAZIONE DELLE MINORANZE

  • Istituzione di tavoli di consultazione a tema con le Associazioni di Catgoria, gli Ordini Professionali e i Cittadini ogni qualvolta debbano intraprendersi azioni che abbiano ricadute sulla collettività
  • Consiglio comunale dei ragazzi: formazione di un organismo rappresentativo di quell’ampia fetta della cittadinanza che troppo spesso rimane inascoltata finendo per restare ai margini della vita politica e dei processi partecipativi al punto da cadere nell’indifferenza ai temi politici o, peggio, facile preda di sentimenti antipolitici e demagogici. Il suddetto organismo si riunirà periodicamente nei locali comunali, messi gratuitamente a disposizione dall’ amministrazione comunale, per discutere delle problematiche cittadine e proporre iniziative ed idee da sottoporre al vaglio del consiglio comunale;
  • Consulta delle associazioni: organizzare una rappresentanza di tutte le associazioni culturali, sociali, sportive, di volontariato che, attraverso una loro rappresentanza, si riuniscano in locali comunali, gratuitamente messi a disposizione dall’amministrazione comunale, per confrontarsi su temi e proposte di interesse comune da sottoporre all’attenzione del consiglio comunale.
  • Integrazione dei residenti extra-comunitari: attivare una relazione sinergica con la Prefettura per censire ed analizzare, attraverso la creazione di un Osservatorio sull’immigrazione, la presenza ed i bisogni degli extracomunitari presenti in città; consci che il primo veicolo d’integrazione degli immigrati è la lingua italiana, si propone l’organizzazione nei locali comunali o delle scuole comunali di corsi d’italiano per gli stranieri presenti in città tenuti da mediatori linguistici;
  • Lucera Città Arcobaleno: impegno concreto nelle politiche di integrazione della comunità LGBT attraverso l’istituzione di un punto di ascolto per la lotta alle discriminazioni e per la promozione delle differenze.
  • Organizzazione di incontri nelle Scuole con rappresentanti del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo finalizzati alla lotta all’omofobia, al sessismo e alla violenza sulle donne.

BANCO SOCIALE PERMANENTE – BASP

Il Banco Sociale Permanente si propone di coordinare una serie di misure di soccorso e di aiuto alle fasce più deboli della città. Il ruolo dell’Amministrazione sarà quello di mettere a disposizione i locali necessari per somministrare i servizi essenziali alle persone in grave stato di indigenza e finanziarli con i proventi dei fitti dei terreni Ex-ECA. Un ruolo importante sarà ricoperto dalle associazioni di volontariato che verranno coinvolte nei processi di decisione e gestione del BASP.

Torna in alto